La mia storia

Aggiornato il: apr 20

L’arte di creare abiti è la mia passione fin dalla tarda infanzia, la creatività e la curiosità mi hanno spinta a fare di questa passione una professione.


Sono nata nel sud del Brasile in una famiglia molto eterogenea, i miei nonni materni erano di origini italiane, della provincia di Padova in Veneto. La famiglia di mio padre era mista, mio ​​nonno paterno era figlio di discendenti portoghesi e spagnoli e mia nonna paterna era di origine indigena.

È da questo mix di origini che sono nata.




All'età di 9 anni mio zio mi regalò un giocattolo che aveva la forma del solito tavolo della macchina da cucire, ma sopra al posto della macchina c'era un cuscino per gli aghi e un supporto per il filo. Passavo i pomeriggi dopo scuola a creare abiti per le mie bambole, che avevano un guardaroba molto più vario del mio.


Questa passione è cresciuta ancora di più nella post adolescenza, quando con le mie amiche andavamo a degli eventi che richiedevano abiti così speciali, che non si trovavano pronti.

Erano i famosi balli delle debuttanti e altri eventi del genere. Le sarte che potevo permettermi non erano molto brave a fare questo tipo di abbigliamento. Mi era sempre piaciuto stare in mezzo ai tessuti, e avevo già imparato qualche punto di ricamo, ma poi ho scoperto il ricamo con le perline e me ne sono innamorata.


Quando è arrivato il momento di andare all'università, fortunatamente avevano da poco aperto il corso Fashion Design proprio nella mia città. Era uno dei primi corsi universitari nel settore della moda in Brasile. Non avevo dubbi, quella era la strada che volevo seguire.

Dopo l'università, ho lavorato come disegnatrice di stampe per una fabbrica di tessuti e come assistente stilista in uno studio di abiti da sposa. In mezzo a pizzi da sposa e tessuti squisiti, mi sentivo come Alice nel paese delle meraviglie. Ho fatto un po 'di tutto, dal drappeggio ai disegni per ricami, dal taglio dei tessuti agli orli, ho cercato di imparare più che potevo, dopotutto quando sei una ventenne, hai bisogno di fare esperienza.


Ma sentivo di volere di più, avevo fame di imparare cose nuove e nel 2004 mi sono trasferita in Italia per specializzarmi in Modellistica Abbigliamento al Polimoda di Firenze (una esperienza bellissima che vi racconterò un'altra volta) e da allora vivo qui.



la mia sfilata di fine corso al Polimoda, nella foto con la Miss Italia, Silvia Battisti


Al polimoda, durante la cerimonia di consegna dei diplomi

Ho lavorato come insegnante di modellistica e sartoria in diverse scuole di Firenze, la prima delle quali è stata proprio il Polimoda. Ho anche maturato esperienza nell'industria della moda toscana, lavorando come modellista per marchi come Gucci, Mcqueen e Vivienne Westwood, fino a quando ho deciso di aprire il mio studio nel 2015.


Mi piace creare abiti speciali, sia per le spose che per altre occasioni.


prova abito su misura , sul Camilla Goulà a Firenze

Dal 2019 ho iniziato un nuovo progetto: corsi di formazione in ricamo d'alta moda. Purtroppo con la pandemia ho dovuto cambiare alcune cose nel modo di lavorare e creare nuovi servizi per adattare il lavoro ai tempi odierni.

E non mi fermo qui, sto già lavorando a progetti futuri...

Vi tengo aggiornati


esempio di ricamo personalizzato realizzato a mano per una cliente a firenze

ricamo d0alta moda, utilizzando la tecnica di Luneville, su un abito da sposa, a Firenze

fiori realizzati in organza di seta, interamente fatti a mano a Firenze


Spero che la mia storia possa servire da ispirazione per chi vuole lavorare in questo settore. La strada è lunga e tortuosa, ci sono molti sassi e buche nel cammino, ma la cosa più importante è non rinunciare mai ai tuoi sogni. Fai un po' ogni giorno, un passo alla volta e mantieni il tuo obiettivo.


Se ti è piaciuta la mia storia, condividila con un amico e seguimi sui social media, dove condivido sempre contenuti interessanti.







Post recenti

Mostra tutti